Minoteries, Ginevra

Transizione energetica nel pieno rispetto per un edificio degli anni Settanta

Il complesso edilizio delle Minoteries, comprendente 329 appartamenti, risale agli anni Settanta. La necessaria opera di rinnovo ne migliora soprattutto il consumo energetico e lo adegua agli odierni standard edilizi, preservando tuttavia il carattere architettonico degli edifici.

Interventi essenziali:

  • coibentazione dell’involucro edilizio,
  • miglioramento dei tetti, ivi inclusa l’installazione di elementi fotovoltaici,
  • ripristino e ottimizzazione degli impianti tecnici.

Ciò consentirà di conformarsi alla strategia ginevrina che punta a un totale utilizzo di energie rinnovabili.

L’intervento più vistoso è la ristrutturazione delle gallerie a pianterreno, dove la rimozione del tetto andrà a creare degli spazi aperti e più accessibili, a tutto vantaggio della sicurezza.

Anno 2019
Interlocutore Robin Kirschke
Committente Ville de Genève
Architetto Itten+Brechbühl SA
Concorso 1° premio 2010
Pianificazione 2010 - 2015
Inizio lavori 2016
Entrata in funzione 2019
Superficie complessiva di piano 41 048 m2
Volume della costruzione 131 353 m3
Appartamenti 329