Laboratorio di meccanica del Politecnico federale di Zurigo

Sulle orme di Salvisberg, cofondatore di IttenBrechbühl

Il laboratorio di meccanica del Politecnico federale sorge al centro del quartiere universitario di Zurigo. Il complesso edilizio è stato realizzato tra il 1930 e 1935 su progetto di Otto Rudolf Salvisberg, cofondatore di IttenBrechbühl assieme a Otto Brechbühl. L’edificio è un’esemplare testimonianza di moderata modernità e figura nell’inventario federale degli edifici soggetti a tutela.

Gli interventi architettonici comprendono il risanamento dell’involucro edilizio e degli impianti tecnici dell’immobile, la riconversione della caldaia nella centrale di cogenerazione, il consolidamento della struttura portante in funzione della protezione antisismica, la protezione antincendio, la riorganizzazione di varie zone di accesso e un ampliamento delle superfici calpestabili. I lavori vengono eseguiti senza ostacolare il normale esercizio.

Articolo pubblicato sul «NZZ» del 15. luglio 2015

Interlocutore Alain Krattinger
Committente ETH Zurigo, Divisione Infrastrutture, Immobili
Architetto/pianificatore generale Itten+Brechbühl SA
Pianificazione 2013 - 2020
Inizio lavori 2016
Entrata in funzione a tappe, a partire dal 2018
Superficie complessiva di piano 10 500 m2
Volume della costruzione 53 800 m3