Laboratorio cantonale di San Gallo

Dei laboratori elaborati

Il frontale finestrato del fabbricato di cinque piani è leggermente rientrante, con un elemento della facciata sporgente in orizzontale a livello di parapetto. Su barre di metallo a vista sono montati i frangisole che rendono cangiante la facciata esterna per effetto della luce incidente che comanda le tende. Ad aumentare la tensione architettonica concorre il disallineamento orizzontale delle finestre sui vari piani.

Concepito come complesso tripartito, l’immobile è accessibile attraverso il settore centrale e due corridoi. I laboratori si trovano dietro la facciata finestrata. Essendo la flessibilità un’esigenza assoluta per l’infrastruttura tecnica, gli impianti sono portati fin sul soffitto e su ogni piano formano un’unità compatta che, in caso di trasformazioni, consente di cambiarne liberamente la destinazione d’uso.

Interlocutore Christoph Arpagaus
Committente Cantone di San Gallo, dipartimento costruttore, ufficio pubblico edilizia del soprassuolo
Architetto Itten+Brechbühl SA
Concorso 1° premio 1991
Inizio lavori 1998
Entrata in funzione 2000
Superficie complessiva di piano  5500 m2
Volume della costruzione 22 000 m3
Posti macchina 500
Fotografie Michael Rast, San Gallo