Centro di cura/parcheggio sotterraneo, Fondazione Bethesda, Basilea

Volumetria complessa e interni d’atmosfera

Sull’area della clinica Bethesda di Basilea si eleva su quattro piani un centro di cura da 134 posti. Il complesso, la cui facciata è caratterizzata dall’impiego di elementi in klinker, è formato da tre volumi a pianta trapezoidale. Le finestrature ad altezza di piano sono leggermente sfalsate tra un piano e l’altro, avvolgendo e unificando la complessa volumetria.

Il pianterreno dell’ala ospedaliera accoglie l’atrio, la reception, la caffetteria e l’amministrazione. Nella seconda ala sono sistemati un nucleo assistenziale da dodici posti, oltre a una sala polivalente e a una sala di attivazione.

Ogni gruppo di cura è studiato in funzione del trattamento di casi normali o di demenza. L’unità residenziale sul piano attico dispone di 20 ampie camere con spazio esterno privato.

Anno 2014
Interlocutore Jürg Toffol
Committente Fondazione Diaconato Bethesda
Architetto Kägi Schnabel Architekten
Direzione dei lavori Itten+Brechbühl SA
Pianificazione Autunno 2011
Inizio lavori Agosto 2012
Entrata in funzione Giugno 2014
Superficie complessiva di piano 22 200 m2
Volume della costruzione 52 400 m3
Minergie P
Fotografie Ruedi Walti, Basel