Caserma di Basilea

Cultura moderna in una caserma antica

Chiesa e pianta della struttura fanno capire che una volta qui esisteva un monastero, mentre gli attuali edifici rivelano l’esistenza di una caserma rimasta in esercizio fino al 1966. La caserma di Basilea è oggi un eccellente modello di cultura alternativa, nonché di vitale luogo d’incontro e centro di quartiere.

Vecchio e nuovo si presentano come un ben riuscito e delicato connubio in cui funzionalità e tutela dell’antica architettura vanno di pari passo. È ovviamente garantita la compatibilità del maneggio con le odierne espressioni culturali e le varie rappresentazioni che qui vanno in scena. Il vestibolo, ristorante e bar ricavati dalle scuderie, con il loro severo, quasi frugale arredamento e i lunghi tavoli, richiamano l’atmosfera monastica che in passato qui regnava. Le artistiche e funzionali strutture lignee, anch’esse risalenti all’epoca della caserma, creano ovunque una certa atmosfera.

Ma la principale innovazione, invisibile dall’esterno, è stata la creazione degli indispensabili locali accessori in uno scantinato sottostante l’intero maneggio.

 

Interlocutore Jürg Toffol
Committente Canton Basilea Città, ufficio di edilizia civile
Architetto Itten+Brechbühl SA
Concorso 1° posto 1998
Pianificazione 1999-2004
Inizio lavori 2000
Entrata in funzione 2002
Capacità 800-1000 persone
Superficie 3700 m2
Fotografie Ruedi Walti, Basilea