3. rango
Anno 2017

Concorso per Ospedale Regionale Bellinzona e Valli, Bellinzona TI

Sale operatorie

Il progetto amplia in modo naturale il volume già complesso dell'attuale struttura, rispondendo però allo stesso tempo alle esigenze di dare all'ospedale degli spazi esterni di qualità. Il volume proposto si presenta come una piastra semplice, caratterizzata da una grande corte; un'apertura, che si sviluppa perpendicolare alla passerella che conduce alla piazza panoramica, in grado di portare luce ai livelli sottostanti ed in particolare al nuovo blocco operatorio. Anche l'area esterna attorno al nuovo volume è ripensata e risolta attraverso una serie di piccoli interventi paesaggistici.

Il progetto proposto si compone di due volumi distinti e separati: il corpo superiore, che gode di massima luce ed ospita il blocco operatorio, ed il corpo inferiore di servizio, che si presenta chiuso e compatto, in grado di risolvere la complessa situazione architettonica a sud. Tutto il piano superiore è caratterizzato da una facciata vetrata con un sistema di protezioni solari fisse, che evita l'irraggiamento diretto, permettendo la vista verso l'esterno e creando al tempo stesso un filtro visivo verso l'interno.

Il piano inferiore si sviluppa su due quote, la prima caratterizza l'area che contiene tutta la logistica relativa al blocco operatorio, e una seconda, leggermente inferiore, che accoglie i locali per gli impianti tecnici. Questo livello fa da "zoccolo" di appoggio al volume superiore ed è caratterizzato da facciate chiuse.

Interlocutore Gilad Lidor
Committente Ente Ospedaliero Cantonale
Architetto Itten+Brechbühl SA; Gaggini Studio d'Architettura
Concorso di progettazione 2017
Modello Modelli Marchesoni, Lamone TI