1. rango
Anno 2006

Centrale nucleare, Leibstadt AG

La centrale nucleare di Leibstadt, situata sulle sponde del fiume Reno e vicino al confine con la Germania, è entrata in funzione nel 1984 dopo undici anni di lavori e dovrà fornire energia elettrica fino al 2045. L'analisi interna ha evidenziato la forte necessità di aree operative supplementari qualora l'impianto debba proseguire la sua attività produttiva

La nuova centrale di sicurezza destinata al monitoraggio e alla sorveglianza dell'impianto si avvale delle soluzioni tecnologiche più evolute. La pianificazione prevedeva altri cinque fabbricati di nuova costruzione, l'ampliamento o la nuova destinazione d'uso di tre edifici già esistenti e la riorganizzazione dell'ambiente di lavoro e dei parcheggi. Nel programma dei lavori rientrava la realizzazione di uffici, officine, laboratorio di chimica, capannoni e ristorante per il personale.

Gli immobili situati all'interno dell'area di sicurezza sono caratterizzati da un linguaggio architettonico di stampo industriale, una prescrizione ben recepita sotto l'aspetto formale, mentre gli edifici situati al di fuori dell'area di sicurezza sono vincolati a un linguaggio architettonico conforme ai moderni canoni postindustriali e che attribuisce molta importanza alla trasparenza.

In veste di pianificatore generale, IttenBrechbühl ha assunto nei sottoprogetti il coordinamento, la pianificazione e la direzione dei lavori. Un compito molto impegnativo risiedeva nel soddisfare i complessi requisiti tecnici di funzionamento e in particolare quelli inerenti alla sicurezza. Un notevole ostacolo ha rappresentato anche la procedura per l'ottenimento della licenza edilizia a livello federale che qui trovava applicazione.

Committente Kernkraftwerk Leibstadt AG
Pianificatore generale Itten+Brechbühl SA
Pianificazione 2006-2012
Inizio lavori 2009
Entrata in funzione 2014
Superficie complessiva di piano 15 000 m2
Volume della costruzione 75 000 m3
Posti di lavoro 230