3. rango
Anno 2014

Ampliamento dell'ospedale di Uster, Zurigo

La nuova geometria spaziale dell'intera struttura conferisce all'area una chiara impronta che ne rende evidente l'intramontabilità stilistica

Il progetto reagisce alla chiara connotazione storica dell'attuale struttura integrandola, stabilizzandola e ampliandola con un corpo edilizio affine in volumetria. I due imponenti edifici sono collegati tramite un'ala di raccordo di due piani che riprende l'attuale criterio scalare dell'ambiente circostante e che a pianterreno si sviluppa come una continuazione delle arcate dell'adiacente casa di riposo. L'edificio Reha non è posizionato direttamente sul margine della strada, bensì inserito nel parco in modo da assicurare parametri di riservatezza in rapporto ai volumi antistanti.

Con un semplice gesto architettonico l'attuale volume dell'ospedale verrà ampliato con una terza ala nella zona ovest, generando vari cortili interni contraddistinti da una varietà di temi e che ritrovano una loro continuazione nel nuovo edificio Reha. L'attuale ospedale manterrà la sua totale funzionalità e, ove necessario, verrà risanato, ristrutturato oppure ampliato localmente e dotato di una nuova facciata in vetro anteposta. In molti punti questa soluzione consente di percepire l'attuale facciata dell'ospedale come uno sfondo. All'intenso gioco di luci tra la nuova costruzione e gli attuali edifici limitrofi contribuisce anche il voluto effetto riflettente. Lo stampaggio delle superfici vetrate rende possibile nella facciata la fluidità nei punti di transizione tra il vecchio e il nuovo.

Interlocutore Alain Krattinger
Committente Spital Uster und Stiftung Höhenkliniken Davos Wald
Architetto/pianificatore generale Itten+Brechbühl SA
Concorso di progettazione 2013-2014
Superficie complessiva di piano 62 695 m2
Volume della costruzione 188 966 m3