2. rango
Anno 2006

Ospedale universitario di Ginevra (HUG)

Situazione di partenza

Per far fronte all’urgente bisogno di ampliamento e garantire la futura competitività della struttura, l’ospedale universitario di Ginevra ha indetto un concorso architettonico internazionale in due tappe.

Il programma includeva:

  • Un nuovo padiglione con 420 letti
  • L’ampliamento dell’unità chirurgica e la creazione di cinque nuove sale
  • L’ampliamento del reparto di terapia intensiva
  • La creazione di un nuovo ambiente all’ingresso dell’ospedale
  • La riorganizzazione degli spazi esterni

Obiettivo

Il nostro obiettivo era quello di sviluppare una struttura ospedaliera moderna, efficiente e pienamente funzionale, con un occhio di riguardo per l’aspetto architettonico: assolutamente da evitare, dunque, lunghi corridoi e zone d’ombra.

Soluzione

La nostra proposta comprende due «angoli di cura» per ogni piano, posizionati in maniera speculare rispetto all’asse centrale dell’edificio. La collocazione ad angolo delle unità, con la sala principale del reparto in posizione centrale, permette un monitoraggio ottimale e fa sì che il personale non debba camminare troppo. I due «angoli di cura» sono collegati fra loro da un ambiente aperto al pubblico in cui confluiscono i due atri.

In questo modo, tutte le stanze godono di luce naturale, e questo migliora in maniera considerevole la flessibilità dell’allocazione degli spazi, nonché la qualità della degenza dei pazienti. Le zone aperte al pubblico e le passerelle offrono uno spazio interno interessante che permette il passaggio da «un’atmosfera tipicamente ospedaliera» a un «ambiente che favorisce la guarigione».

Committente Etat de Genève, DCTI
Architetti / Pianificatori generali Itten+Brechbühl SA / Tekhne Management SA
Superficie complessiva di piano 40 683 m2
Volume della costruzione 144 344 m3
Parcheggi 124