Centro ospedaliero Alto Vallese SZO

Anno 2016

Sono stati 17 in tutto gli studi di architettura svizzeri ed esteri che hanno preso parte al concorso indetto per il risanamento, la ristrutturazione e l’ampliamento della struttura ospedaliera già esistente.

Il contributo «EssZett» di IttenBrechbühl si è posizionato tra i 10 progetti finalisti, pur non riuscendo tuttavia a raggiungere la vetta della classifica.

Le costruzioni di quest’area rivelano edifici dalle forme più svariate e dai sorprendenti disallineamenti, che in parte danno forma a nuovi spazi. Caratteristiche che si ritrovano anche nella base dell’edificio attuale dell’ospedale che, grazie alla sua struttura, crea in modo mirato spazi e direzioni. Il principio alla base del progetto è “continuare a costruire” seguendo la logica della forma esistente della base, mantenendo le caratteristiche degli edifici circostanti.

La posizione dei due nuovi edifici dà vita a due spazi ben definiti, che abbracciano il giardino dell’ospedale. Il piazzale nord si spinge verso la Spitalstrasse, dove si prevede un notevole sviluppo della città di Briga e dove vi è dunque un grande potenziale di sinergie. Il piazzale est continuerà a condurre all’ingresso principale, anche se ora sarà delimitato da una costruzione a sud. Insieme al parco dell’ospedale sull’altra sponda della Saltina, prende così forma uno spazio globale che collega l’ospedale con gli edifici amministrativi a nord.

Ente banditore Ospedale Vallese, Briga
Superficie complessiva di piano nuova costruzione 25 000 m2
Superficie complessiva di piano sottoposta a ristrutturazione 18 000 m2
Volume nuova costruzione 101 000 m3
Volume costruzione sottoposto a ristrutturazione 64 000 m3
Visualizzazioni drawyourdreams